In Svizzera nasce il partito anti Powerpoint

Con lo scopo di provare a diventare il quarto partito della Svizzera, questo lunedì 4 luglio è stato creato il Partito Anti PowerPoint (APPP).
A livello mondiale è ufficialemente il primo movimento politico che si fa portavoce del malumore degli utenti di Microsoft Office presenti in Svizzera.

Il partito agisce attraverso il suo sito anti-powerpoint-party.com e mira a raccogliere almeno 100 mila firme che sono necessarie per indire il referendum volto a regolamentare l'utilizzo di PowerPoint nelle aziende svizzere.

Secondo i referenti del partito l'uso del software Microsoft causerebbe migliaia di euro annui di perdite alle imprese (due miliardi di franchi) e costringe centinaia di migliaia di collaboratori, impiegati, dirigenti, direttori, manager, apprendisti e specialisti di ogni settore a passare ore immobili su sedie scomode ad assistere ad interminabili presentazioni aziendali in PowerPoint.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...