Donna finisce in mare durante l'esame di guida: ha accelerato invece di frenare

Un veicolo le ha improvvisamente bloccato la strada, e lei, in preda al panico, ha sbagliato pedale e invece di frenare ha accelerato. Peccato che l'imprevisto sia accaduto durante l'esame di guida di una donna che, non solo si è vista sfumare la possibilità di prendere la patente, ma dopo essere uscita di strada è finita in mare nell'auto insieme all'istruttore. E' successo nel porto di Antofagasta, in Cile. I due sono stati tratti in salvo.

"Un altro veicolo le ha bloccato la strada e lei, invece di frenare, ha accelerato finendo in mare, senza che l'istruttore potesse fare nulla", ha raccontato un testimone. La manovra sbagliata poteva costarle la vita. L'auto infatti si è inabissata finendo a diversi metri di profondità.

La donna drogata di Coca Cola Light

Una donna inglese di trentasei anni, Claire Ayton, si è presentata dal suo dottore di fiducia poichè accusava una serie di problemi: dalla stanchezza all'eccessiva sensazione di sete, fino ad un fastidioso senso di sovrappeso.
Il dottore ha rilevato senza ombra di dubbio che il problema alla base delle suddette sensazioni è la quantità di Coca Cola che la donna beve.
Si è scoperto che la donnanegli ultimi 10 anni ha consumato 14 bottiglie da 2 litri alla settimana di Diet Coke per un totale di 7.300 bottiglie in un decennio ovvero 14.600 litri di coca cola light.

Spacciatori arrestati perchè distribuiscono volantini con scritto Vendesi Droga

Un esperimento di marketing forse un pochino troppo azzardato, ci sono situazioni in cui forse è meglio evitare di farsi troppa pubblicità. Non deve essere stato quello che pensavano un gruppo di spacciatori di Portland, che per aumentare il giro di affari ha pensato bene di mettersi a distribuire volantini con scritto Eroina in vendita, l’indirizzo a cui rivolgersi, e la persona di cui chiedere.
Incredibilmente (sto scherzando!), un volantino è finito nelle mani della polizia, che ha mandato degli increduli agenti all’indirizzo indicato, arrestando sei persone (quattro uomini e due donne), e sequestrando una elevata quantità di diverse droghe, oltre ad armi e contanti.

Giocatore di rugby etero entra in coma e si risveglia gay

Sta facendo discutere e sorridere Londra il caso di Chris Birch un giocatore di rugby che dopo essere stato colpito da un ictus, si è risvegliato dal coma gay. L’uomo ha cambiato mestiere e oggi fa il parrucchiere, ma sostiene che la sua conversione sessuale sia dovuta ai farmaci che gli hanno dato durante il ricovero ospedaliero.
Chris Birch era il tipico giovanottone inglese tutto pub, sport, fidanzata. Impiegato di banca, vicino alle nozze con la donna dei suoi sogni, la passione per il rugby e per il football. Fino a quando un ictus lo ha colpito dopo aver fatto una capriola troppo azzardata giocando su un prato con gli amici.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...