Lo spot antipirateria viola il copyright

Se non è una notizia incredibile questa, probabilmente lo sono poche altre. Il fastidiossisimo spot antipirateria (ruberesti mai un'auto? ruberesti mai una borsa? Scaricare da internete è come rubare!) presenta al suo interno contenuti piratati. La notizia ha un non so che di grottesco, infatti la società che commissionò quello spot è stata condannata al pagamento di una multa per aver utilizzato la colonna sonora senza pagarne i diritti. Il tutto nasce in Olanda in cui il musicista olandese Melchior Rietveldt, ai tempi dell’ideazione dello spot, viene contattato per scrivere la colonna sonora dalla BREIN, Bescherming Rechten Entertainment Industrie Nederland (Protezione dei diritti dell’Intrattenimento dei Paesi Bassi). Il contratto però prevede la proiezione dello spot solo in alcuni festival cinematografici, invece la società committente fa le cose in grande e lo propina in ogni dove: dai dvd alle cassette, dalle anteprime dei film ai cinema di terza categoria. E qui casca l'asino, perchè la società dimentica di pagare l'artista che ovviamente sporge denuncia e vince! Pochi giorni fa la sentenza: la Corte Distrettuale di Amsterdam ha condannato la Buma/Stemra al pagamento di una multa per negligenza nell’assicurare il dovuto al proprio associato (20.000 Euro), nonché a pagare le spese processuali, oltre ovviamente a darsi da fare per fargli avere il dovuto in tempi brevi.

2 commenti:

  1. ma dai!!! allora anche nell'integerrima Olanda, quella che dà lezioni a noi europei 'leggeri', ci sono dei mariuoli..... (della serie 'la trave e il fuscello')

    RispondiElimina
  2. ammazza ao! dei geni :D :D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...