Stappa lo spumante con la sciabola: falange amputata

Succede in Veneto dove un giovane ha stappato a mezzanotte la bottiglia di spumante utilizzando una sciabola, come usanza tra i grandi sommelier e si è amputato la prima falange di un dito. È accaduto la notte scorsa a Caneva. Protagonista della vicenda è un diciottenne di Prata che ha tentato il “numero” che fanno, appunto, sommelier e camerieri di tagliare con un colpo secco il collo della bottiglia con un potente colpo di una specifica e piccola sciabola. Il giovane è stato immediatamente soccorso e portato all’ospedale di Pordenone, dove si trova ricoverato nel rapporto di ortopedia. Le sue condizioni non sono gravi. Speriamo bene per il ragazzo, anche se, bisogna dirlo, vince il premio stupidità per il primo giorno dell'anno 2013.

4 commenti:

  1. Ma perché debbono esistere tanti Snob?

    Questa usanza è talmete fuori logica da pensare che coloro che la praticano siano dei poveri inibiti in cerca di visibilità, magari rimettendoci un dito!!!

    Che pena essere così stupidi!!!

    erie5

    RispondiElimina
  2. doveva stapparla con una scorreggia,così magari deflagrava.Ambezil d'un pirla

    RispondiElimina
  3. Caneva è un paese del Friuli non del Veneto

    RispondiElimina
  4. a certa gente va tolto il diritto di voto. E' troppo studipa per decidere

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...