Da settembre 2015 per votare sarà necessario superare una prova a crocette

Gli eurocrati di Bruxelles una ne pensano e cento ne fanno. Secondo la direttiva europea 1234 del 31 giugno 2015 infatti, a partire da Settembre 2015 per qualunque votazione elettorale (dalle elezioni del condominio fino alle elezione europee), sarà richiesto all'elettore di compilare un breve test di tre domande dal quale sarà verificata l'effettiva abilitazione al voto dell'elettore.
Secondo quanto presente nella direttiva, le domande saranno di cultura generale, di grammatica e di attualità. L'elettore che ne sbaglia almeno una perderà momentaneamente il diritto di voto fino all'elezione successiva.
Sempre nella direttiva si fa riferimento esplicito alla possibilità di valutare, in caso di elezioni particolarmente delicate, anche la storia della persona sui social network. Si dice, ad esempio, che se la persona ha postato su Facebook uno o più stati con evidenti lacune in termini grammaticali, potrebbe essere possibile una esclusione preventiva dal diritto di voto (una sorta di patente a punti per l'elettore).

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...